DI CHE COLORE E ’ LA SUA MAGLIETTA?
     
 
 

Eh si'.. prendo spunto dalle vostre mail per confessare che ci sono alcune domande che hanno sempre assillato i miei due neuroncini..
Da piccolo, quando la mia squadra perdeva (sigh e sob) mi rivolgevo a Dio affinche' ribaltasse le sorti della partita.. ma poi mi domandavo... "ma Gesu' è Interista o Milanista?" (Juventino non lo potevo pensare, loro avevano gia' Gianni Agnelli)..
poi mi sono convinto che, giustamente, tifasse per la Betlemmese, o al massimo per la A. C. Nazareth..
E quando mio papa' voleva andare a pescare (e prometteva di portarmi con lui) pregava perche' ci fosse calma piatta, ma si scontrava sempre con suo fratello (mio zio) che tifava per la tramontana perche' avrebbe fatto bene alle vigne con la vendemmia imminente.. (Escadomanda: ma Gesù preferisce un branzino o un bel bicchiere di malvasia?)
E a scuola allora, quanti non hanno mai pregato: "Fa che interroghi quello affianco!!" E infatti io guardavo il mio compagno di banco (si chiamava Alfredo) e cominciavamo a tirarci cazzotti perche' lo sapevamo tutti e due che stavamo pensando la stessa cosa (e puntualmente ci interrogava entrambi perche' stavamo a fare casino!)
Io, che Gesu' l'ho sempre immaginato con la maglietta rossonera, con una canna da pesca in mano e con un registro fatto di soli Alfredi..
ho pianto quando la mia squadra ha perso ma poi ho gioito quando ha vinto... ho pianto quando non andavo a pesca, ma poi bevevo dell'ottimo vino.. ho avuto paura quando mi interrogava ma poi venivo promosso...
E se poi quel giorno me lo troverò con la pelle rossa ed una penna sul capo.. gli diro'.. "Manitu'.. ho letto tutta la collezione completa di Tex Willer.. puo' servire??"

Escamillo

 
 
 

     
 

progettazione e realizzazione area24 s.r.l.