CON GLI AMICI DI TORINO … E UNA BIMBA CHE CI IMPLORA UN SORRISO
     
 
 

Ci guardiamo negli occhi: stiamo per andar via, le borse sono già stipate in un'auto insolitamente calda.. calda come questo pomeriggio anomalo di metà ottobre..

Un pomeriggio che è stato intenso, ricco, vivo.. come sempre, siamo stanchi ma felici.. ma quella domanda improvvisa ci distoglie dai commenti e dalle chiacchere finali..

- "Pagliacci posso parlarvi?"

Ci guardiamo negli occhi: non so perchè, ma rivivo in un attimo tutte le sensazioni che avevo accumulato sino ad allora.. e le rivedo nello sguardo di tutti noi...

Rivivo le due ore appena trascorse, piene di clauni e di magie: penso alle ciam-belle della pocas che non escono col bruco, ai palloncini illibati che non vogliono scoppiare, alla mucca di birbetta duda e piggy che sembra vera davvero, al cuginetto cinese di bruce lee, alla Rosa che impaccia e litiga col grande mago Smemor, al dottore che sogna la sua donna dei sogni... e ai volti di quei ragazzi dove la rassegnazione, forse troppo in fretta, ha già disegnato uno sguardo difficile e duro..

Poi la bimba che voleva parlare con noi, semplice e secca, esplode ancora:
" Pagliacci, vi prego, fatemi ridere!"

Ci guardiamo negli occhi: in questo strano pomeriggio d'ottobre, mentre la mamma la porta via con una fretta crudele, noi ce ne andiamo in giro più pagliacci che mai...

Un grazie infinito a Smemor, Pocas, Birbetta, Duda: assieme a voi, è meraviglioso, oltre che piu' facile, portare in giro i sorrisi ... il tempo trascorso insieme me lo sono goduto attimo per attimo.. e un battito di tamburo me lo ricorderà ogni volta che girero' la chiave...

Un servizio come pochi, un misto di allegrie diverse, una formazione intensa e vera...

Escamillo

 
 
 

     
 

progettazione e realizzazione area24 s.r.l.