CRONACHE DI UN VIAGGIO CLAUN
     
 
 

Cari nasi rossi..

Cio' che vi sto per narrare viene dalla pagina strappata da un vecchio e consunto diario di bordo, che, alla data di uno di quei grigi e lunghi giorni d'inverno, recitava piu' o meno cosi' (be'.. piu' meno che piu'):

Addi', 16 febbraio dell'Anno del Signore 2003
IL VIAGGIO,
DESTINAZIONE: Moncalieri, teatro, a vedere “Il rugantino”
Equipaggio a bordo:
sedile anteriore sx, vestito da pilota: Mezzometro
sedile anteriore dx: Virgola
sedile posteriore (da sx vesro dx): Escamillo, Doccia, Nocciolina
Auto: Scenic diesel, full optional (veramente full, l'unica Scenic al mondo con Doccia!!)

Alle ore 17.30 dobbiamo esser pronti per mollare gli ormeggi, rotta: Torino, o Nichelino, o Moncalieri.. il navigatore di bordo, tale claun virgola, che a sua disposizione ha una di quelle cartine giganti della città (di quelle che una volta che le hai aperte sei fregato, perche' non si chiudono piu') a tal proposito non ha le idee molto chiare (ma questo l'avremmo scoperto solo in seguito, quando a domande del tipo: "virgola, ma tu di dove sei originaria?" lei apriva la cartina e cominciava a cercare mete improbabili e destinazioni esotiche..ancora adesso ci domandiamo a quale citta' si riferisse la cartina, i piu' maligni sospettano che fosse una fedele riproduzione a dimensioni naturali dell'isola di Lampedusa!).

Ore 17.48: partenza, con presa di coscienza che oltra al navigatore, anche il pilota e comandante del mezzo(metro) ha seri problemi di orientamento, non solo nello spazio ma anche nel tempo.. difatti mentre continuava a fissare appuntamenti e impegni per una tal data di giugno via cellulare ed sms, il copilota-navigatore-assistente-quellodellacartinainsomma faceva notare che proprio per quella data, la di lui agenda risultava essere gia' abbastanza piena

(breve estratto del dialogo:
virgola:"mezzometro, ma hai preso un appuntamento per quel giorno? -
mezzometro:"si si"
virgola:"non puoi sei impegnato" - mezzometro: "eh? cosa devo fare"
virgola:"Ci sposiamo!!")

Ore 18.10: allertato da un famigerato bip, il claun escamillo va in esca-ndescenze: ha infatti appena realizzato che quel bip non proveniva dal suo cell.. o meglio, non poteva provenire dal suo cell, visto che quest'ultimo era stato lasciato in bellissima vista nella sua auto, parcheggiata in ancora piu' bella vista in uno dei posti che da li' a qualche minuto sarebbe diventato uno dei piu' tranquilli sulla faccia del pianeta (piazzale lotto, adiacienze stadio san siro, poco prima della
partita milan-lazio!!)

Ore 18.35: dopo un frenetico aprirsi e dischiudersi altre tre-quattro volte della cartina di lampedusa, siamo riusciti a ritrovare il percorso, a prelevare il cellulino di escamillo e stiamo imboccando l'autostrada per torino-nichelino-moncalieri-stupinigi (ancora non sappiamo..)

Dalle ore 18.40 alle 19.00: I cellulari cominciano a squillare e, come animati da un misterioso accordo, tutti contemporaneamente: a bordo c'e' il caos, ognuno interviene nelle discussioni dell'altro, c'e' chi giura d'aver sentito un suo conoscente di Ostuni prendere accordi diretti con il claun Volante ("ok, ok, ti raggiungo in pizzeria a piedi, in pochi minuti saro' li')

ore 19.10: i cellulari continuano a trillare imperterriti, in auto il campo elettromagnetico e' talmente elevato, che al nostro passaggio, il sismografo di Santhia', impazzito, ha allertato la protezione civile di Stromboli.

ore 19.15: in un attimo di tregua, il claun escamillo, che grazie ad una curva a destra ha improvvisamente scoperto i misteri della forza centrifuga (e i suoi benèfici effetti con due ragazze ai lati), tenta di prendere biechi accordi con il pilota del mezzo(metro) ("ti faccio un fax di 50 euri se lo rifai").
Gli accordi falliscono a causa dell'esosita' del pilota ("se me ne dai 100, giro in tondo due volte alla prossima rotonda")

ore 19.18: incontro con claun Furia, che alla domanda: "scusi, ma la sua macchina quanti cavalli ha?", rapisce Nocciolina e si propone come abile conoscitore della zona (vi accompagno ioooo al teatro..)

0re 20.01: dopo aver percorso 1.820 mt in soli 43 minuti, prendiamo coscenza del fatto che la nostra cartina di Lampedusa, fino a quel momento, ci aveva fornito indicazioni piu' dettagliate; cominciamo inoltre a nutrire seri dubbi sull'incolumita' di Nocciolina, che mani inesperte hanno permesso di salire a bordo con Furia (il quale ad ogni rosso, o ne approfittava per chiedere indicazioni ai passanti, o innestava la retromarcia, o tentava d'impennare con l'auto..)

Ore 20.15: Ricongiungimento in pizzeria con tutti i claun che, capeggiati da Volante, erano li' da piu' di mezz'ora ad attenderci: riso cantonese (scotto, che ci servono quasi prima delle pizze ordinate da tutti gli altri) e via, finalmente, verso il teatro (a Torino, Moncalieri, Nichelino o Stupinigi, ancora non l'abbiamo capito...)

Del meravigliso Rugantino, se volete, vi parlero' un'altra volta..

Nel frattempo, ai claun di Torino e del Piemonte tutto, vorrei chiedere un favore: se incontrate quel mio amico di Ostuni, vi prego, ditegli che ha capito male.

 
 
 

     
 

progettazione e realizzazione area24 s.r.l.